Accetti i cookie? Clicca sul tastino verde per accettarli, questo sito non gestisce in alcun modo i dati personali dei visitatori, nè per fini promozionali, nè per fini personali.

Domenica, 16 Ottobre 2022 15:40

Debutto dell'Under 17 con l’Elledì Futsal

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Under 17 C5 Regionali - Girone B - Caramagna Piemonte, 15 ottobre 2022.

Elledì Futsal - Saluzzo

Esordio molto impegnativo per la compagine saluzzese che nella prima giornata di Campionato deve affrontare una delle formazioni più blasonate del girone, l'Elledì Futsal, la cui prima squadra gioca nel campionato di serie A2.

I° Tempo:

Nelle fasi iniziali l'incontro è equilibrato, le squadre si studiano, tentano di costruire azioni offensive, ma le incursioni nell'area avversaria sono sempre ben contenute dalle linee difensive. La situazione resta invariata sino alla metà della prima frazione, quando la squadra di casa, finalizzando al meglio un rapido contropiede, si porta in vantaggio.

I marchionali accusano il colpo e per alcuni minuti cedono il controllo del gioco all'Elledì che non si lascia sfuggire l'opportunità e capitalizza le occasioni che riesce a creare, mettendo al sicuro il risultato.

II° Tempo:

Nella ripresa la situazione non cambia. Il Saluzzo continua a giocare con grinta e determinazione, ma contenere gli atleti in maglia gialla è un'impresa veramente ardua. Negli ultimi minuti della partita, i granata potrebbero accorciare le distanze, ma il palo alla destra del portiere per ben due volte nega a Lorenzo Secchi prima ed a Matteo Bertola, poi, la gioia del gol.

Il risultato finale si è rivelato troppo severo per il Saluzzo, la squadra messa in campo da Mister Roberto Maero ha espresso un buon gioco, preciso ed ordinato, ma ha pagato lo scotto di un debutto contro un team di altissimo livello.

AC Saluzzo 1901: Bertola E., Bertola M., Botta, Cavallo, Di Tullio, Forgia, Maero, Narciso, Pairasso, Ponso, Secchi e Tardivo.

Elledì Futsal: Alberto, De Spirito, Galvagno, Longo, Loreto, Mandis, Negro, Pelosini, Pignanelli, Principato, Tancredi e Vagelli.

Letto 213 volte
Narciso Enrico

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.