Accetti i cookie? Clicca sul tastino verde per accettarli, questo sito non gestisce in alcun modo i dati personali dei visitatori, nè per fini promozionali, nè per fini eprsonali.

Area riservata
Domenica, 28 Ottobre 2018 11:32

Pulcini 2009 Cheraschese - AC Saluzzo

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Sabato 27/10/2018

Cheraschese – AC Saluzzo

Oggi abbiamo seguito l’impegnativa trasferta dei nostri piccoli calciatori in quel di Cherasco.

Sfida impegnativa, dicevamo, proprio come ci ha confermato in una piccola dichiarazione il dirigete accompagnatore Danilo Alessandria, che a Cherasco ci è cresciuto calcisticamente e non solo:

“Il settore giovanile della Cheraschese fa parte del circuito Accademie Juventus. Per tanto, il loro concetto di scuola calcio è principalmente basato su una selezione vera e propria, destinato a costruire squadre con giocatori tecnicamente molto preparati. Sarà dura!”

Alla luce di questi incoraggianti presupposti, a disposizione di mister Dagatti, sono scesi in campo: Alessandria, Bianco, Bilardo, Demaria G., Doci, Isaia, Kalej, Meia, Moriqui, Savio.

1° tempo:

il Saluzzo sembra concentrato e determinato. Ben disposti in campo, i nostri ragazzi riescono a portarsi poco lontani dalla porta cheraschese con alcune incursioni di Meia e Demaria. La nostra difesa deve poi contrastare un paio di prepotenti avanzate avversarie. Il pareggio sembra resistere, grazie anche ad almeno tre grandi interventi di Kalej che, da ultimo difensore, sventa altrettanti tentativi di rete. Su una ripartenza, merita di essere citato un gran tiro di Demaria, deviato in corner dal portiere cheraschese.

Superata la metà del primo tempo, i pezzi da novanta avversari decidono che è il momento di spingere sull’acceleratore, ed ecco, quindi, arrivare il gol del vantaggio con un gran tiro da fuori del numero 10. Il raddoppio arriva nel giro di pochi minuti, fissando il risultato del primo parziale sul 2 a 0 per i padroni di casa.

2° tempo:

si torna in campo, consapevoli comunque della buona prestazione del primo tempo.

Savio mette da subito in ordine il reparto difensivo, con Doci che fa da buona sponda sul lato opposto. Moriqui e Bianco si destreggiano, grazie alla loro tecnica, tra le maglie del centrocampo avversario e proprio da un ottimo lancio sulla destra arriva il gol di Bilardo, bomber di razza, che infila il portiere cheraschese. È 1 a 0 per il Saluzzo!

La Cheraschese non ci sta e parte l’offensiva. Isaia riesce a sventare un paio di tentativi con altrettante ottime parate, ma non può nulla sul potente tiro da fuori che si insacca nel sette. Il vantaggio avversario arriva al termine di un’azione solitaria del numero 7, partito dalla sua area per arrivare a tu per tu con il portiere. Conclusione, anche questa, imparabile.

I nostri ragazzi subiscono il colpo e, dopo pochi minuti, arriva il gol del 3 a 1. Un timido tentativo di reazione porta Moriqui a colpire clamorosamente il palo alla sinistra del portiere avversario. Sulla ripartenza, termina il secondo tempo.

3° tempo:

in merito all’ultima frazione c’è poco da raccontare, se non un dominio presso che incontrastato della Cheraschese, che sfodera tutti i suoi talenti, capaci di mostrare grande tecnica ed ottimo calcio. Dal canto nostro, forse un po’ demoralizzati e un po’ stanchi, i ragazzi hanno tentato in ogni modo di contrastare gli assalti avversari, riuscendo anche a portarsi sul 3 a 1 con un grandissimo gol di Bilardo che, con un preciso e potente tiro dalla destra, non ha lasciato scampo al portiere cheraschese.

Il 5 a 1 finale fa male e forse è un po’ ingeneroso, ma la differenza vista in campo è stata veramente molta.

Si torna a casa con le ossa un po’ rotte, ma consapevoli di aver battagliato contro quella che, a livello giovanile, è certamente una delle realtà più forti della provincia.

Molti gli spunti positivi su cui lavorare e crescere per arrivare, magari la prossima volta, a giocarsela alla pari.

Letto 878 volte Ultima modifica il Lunedì, 29 Ottobre 2018 15:11
Marco Isaia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti